Magik Dance Academy: la prima Accademia di ballo a Vicenza per adulti e bambini

coni
csen
fids
midas

Associazione Sportiva Dilettantistica

Dal blog
Eventi & feste

Bailo para vivir y vivo para bailar

LA STORIA DI EMMANUEL

Sono nato in Colombia, nella “Regiòn Caribe”, la regione al Nord della Colombia bagnata dal Mare dei Caraibi. Non ricordo la prima volta che ho visto qualcuno ballare, come una qualunque persona non ricorda quando ha visto, per la prima volta, qualcuno mangiare o parlare… Il ballo e la festa sono così radicati nella nostra cultura che fanno parte della normalità delle cose della vita. Da quando ho ricordo, mi svegliavo col suono dei bambini che giocavano per strada e con lo sfondo di musica latina dolce, romantica… ricordo la musica sempre presente a casa di qualcuno, lungo la via di casa mia… Capitava spesso che di pomeriggio o sera i ritmi che si sentivano fossero più allegri o più scatenati, facendo sì che, in modo spontaneo, i ragazzi si radunassero dove c’era la musica per ballare, mostrando agli amici le proprie nuove mosse e spesso da questo nascevano improvvisate “sfide” di ballo. Non ricordo la prima volta che ho visto qualcuno ballare, ma ricordo invece molto bene la prima volta che ho ricevuto i primi insegnamenti di ballo: avevo 6 anni ed era l’inizio del nuovo anno accademico, durante una delle prime lezioni di “Educaciòn fisica” a Scuola, il professore spiegava gli isolamenti di bacino e torace. Mi sono ritrovato poi durante la mia crescita sempre in mezzo al ballo.

Dall’età di 6 anni ho iniziato a ballare le danze folcloristiche della nostra regione, mi piacevano molto, alcune più dolci che sono come un racconto della nostra cultura, altre invece molto energiche. Ci mettevo tanta passione ed ero sempre curioso di imparare di più e di più.

Negli anni 90’ in Colombia c’era una forte influenza dei generi musicali USA, in particolare l’ Hip-Hop. Mio fratello maggiore era il migliore del quartiere a ballarlo, in questo modo mi sono ritrovato fin da piccolino a ballare anche Hip-Hop, per la precisione, all’incirca dall’età di 9 anni.

Negli ultimi anni ho realizzato che vivere in mezzo alla musica ed al ballo come capita da noi comporta che non inizi a ballare imparando i gesti, o non inizi a coordinare un determinato movimento cercando di farlo a ritmo…ma è il ritmo che di forza ti porta a muoverti e senza renderti conto ti ritrovi a ballare e a muoverti in un modo originale, tutto tuo, un mix di movimenti tuoi e di ciò che vedi fare agli amici, un po’ perché senti questo istinto che ti guida e un po’ per gioco!

E così… avevo credo dodici anni quando ho presentato il primo spettacolo di Hip Hop a scuola con la coreografia che aveva creato mio fratello maggiore; la nostra “crew” era composta da 6 ballerini, tutti amici con la stessa passione per il ballo, nessuno aveva frequentato una scuola di ballo in modo accademico (da noi di scuole di ballo ce ne sono ben poche, anzi la normalità è che non ce ne siano, si impara a ballare perchè respiri il ritmo dalla mattina alla sera, impari a ballare per gioco, per cultura, per normalità!). L’esibizione è stata un successo!!! Siamo diventati per un lungo periodo i più popolari della scuola… è stato molto bello.

Oltre l’Hip Hop, in Colombia ballavo la “Teràpia” poi Chiamata “Champèta”, un ballo 100% di origine affricano, molto simile all’AfroHouse africano. Ballavo il Vallenato, molto simile alla “Bachata”, ballavo Salsa stile Colombiano e ballavo i balli folcloristici.

A 16 anni sono arrivato in Italia, a Vicenza, e ho subito ripreso gli studi nelle Scuole Superiori, contemporaneamente ho iniziato la ricerca di una scuola di ballo. Ho continuato così con gli studi di Hip-Hop. Mi sono presto accorto che c’era un mondo di danze che non conoscevo per cui ho iniziato a studiare subito la Salsa Cubana e poi la Salsa in Linea. Man mano che studiavo la Salsa ho iniziato a studiare anche il Boogie-Woogie che mi aveva affascinato fin da piccolo per la velocità di piedi, la leggerezza della parte superiore del corpo e l’allegra follia che caratterizza questo ballo. Poi ho studiato la Kizomba che con il suo ritmo cadenzato mi ha incuriosito molto; quando poi ho scoperto cosa si prova a ballarla non ho più potuto smettere! Ballando nei locali di latino ho scoperto e imparato anche la Bachata Dominicana, la sua musica mi fa sentire a casa: leggerezza, passione e completa libertà di interpretazione musicale… Per ultimo ho Studiato il Lindy Hop (Swing), il genere che unì “neri” e “bianchi” con in comune la passione per le Big Band e per questo folle ballo che dilagava nelle grandi serate di ballo del Venerdì sera nel quartiere Harlem degli anni 30’ a New York…

Mi sono presto accorto che non si finisce mai di imparare una disciplina, di fatti tutte le discipline su cui ho iniziato a formarmi tantissimi anni fa tutt’ora le studio e le pratico con costanza e dedizione.

Devo dire che per me non è stato per nulla traumatico imparare tutti questi generi: passi, figure, tecnica e nozioni di discipline così diverse le ho assorbite con naturalezza perché il mio corpo e la mia mente hanno sempre vissuto il ballo come un qualcosa ricco di sfumature molto diverse. E’ stato invece difficile cogliere, sentire e fare mio il carattere, l’esenza, di ogni singolo ballo. Fin da subito non capivo il perchè di questa difficoltà ma poi ho realizzato che ogni ballo racchiude la cultura di una determinata popolazione e di un’ epoca storica dalla quale proviene ed è quindi necessario assorbire e “far propria” quella cultura per poter sentire e poter ballare quel determinato ballo nel modo migliore. Io non so quali meccanismi complessi si attivino nella mente ma questa consapevolezza plasma i tuoi movimenti e fa sì che le figure e i movimenti prendano il giusto colore! Naturalmente man mano che mi formavo nelle varie discipline facevo poi gli esami presso gli enti principali del panorama italiano del ballo come MIDAS (Maestri Italiani di Danza Sportiva), CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale) e ANMB (Associazione Nazionale Maestri di Ballo) e ne ottenevo i diplomi. Mi sono ritrovato in questo modo ad essere un Maestro di ballo qualificato in più di 6 discipline con alle spalle tutta una vita di esperienze come ballerino. Nel 2010 ho così iniziato la mia carriera come insegnante nella mia città, Vicenza, e per correttezza ho sempre collaborato con una sola scuola di ballo, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Magik Dance Academy. Presso questa scuola ho ritrovato la stessa apertura mentale che caratterizza il mio modo di interpretare il ballo, e cosí, ormai da otto anni, qui tengo corsi di gruppo di svariate discipline e aiuto tantissime persone tra cui tante arrivate a scuola dicendo “no guarda io sono un caso perso, sono un legno”.

Come ballerino professionista dunque le mie attività sono l’insegnamento di Salsa, Bachata Dominicana, Kizomba, Swing e Boogie attraverso corsi collettivi di gruppo e lezioni private/personalizzate. Ma anche attraverso l’insegnamento in festival e congressi di Ballo nazionali od internazionali in cui in  particolare per Kizomba e Bachata Dominicana vengo convocato spesso come insegnante o come giudice di gara.

Ritengo sia un mio compito anche la parte Ludica ed è una parte che svolgo con grande piacere proprio perché è la parte più divertente! Infatti nonostante durante le lezioni ci sia da imparare nuove nozioni e da lavorare sulla tecnica l’ambiente leggero e divertente è sempre presente, per non parlare poi delle serate di pratica e social in cui prevale il divertimento e l’allievo incomincia a divertirsi e a godere di quanto imparato! Col mio lavoro riesco ad aiutare sia le persone che possono frequentare il corso di ballo in modo continuativo tramite i corsi collettivi serali, sia le persone che per svariati motivi possono solo in determinati orari e quindi solo attraverso lezioni private personalizzate.

Concludo lasciandovi con un motto che la vita stessa mi ha portato a realizzare: “bailo para vivir y vivo para bailar”! Rappresenta proprio la mia realtà, per questo ho deciso di chiamare la mia biografia, “una vita per la Danza”.

Vi auguro tanta felicità e TANTO BALLO!!!

UN GRANDE PERCORSO NELLA DANZA

Porta avanti il suo percorso professionale studiando e formandosi sempre in più discipline con corsi di formazione professionale e lezioni con i migliori ballerini di fama nazionale ed internazionale.

Nel suo percorso di formazione come ballerino e maestro di ballo si Diploma nelle seguenti discipline:

KizombaSemba e TarraxihnaSalsa Cubana e New York StyleBachata SensualBachata DominicanaSalsa Colombiana (Cali Style), Boogie WoogieLindy Hop (Swing), Hip-HopReggaetonZumba Fitness (ZIN)

Inoltre è anche Direttore Tecnico FIDS (Federazione Italiana Danza Sportiva)